Email

Ambito legale

 
Articoli Punteggio Hits
Sto affrontando una separazione consensuale da mio marito e avrei bisogno di un consiglio su alcuni punti: 1. Casa: abbiamo una casa cointestata al 50% , sulla quale è attivo un mutuo . Mio marito vuole vendere la casa, estinguere il mutuo e usare quello che rimane come anticipo per l’acquisto di 2 case. Io vorrei invece tenere la casa, nella quale continuerei a vivere con i bambini, riducendo la rata del mutuo al massimo in modo da poter affittare una seconda casa dove vivrebbe mio marito (con i bambini un week end si e uno no e una- due sere alla settimana) Vorrei capire: Se lui vuole a tutti i costi vendere la casa io posso oppormi? Se lui vorrà venderla tra qualche anno potrò ancora oppormi? Che diritti ho? Dobbiamo scrivere nell’accordo di separazione che la casa non dovrà essere venduta per tot anni? - Se io continuerò a vivere in questa casa con i bambini, come andranno divise le spese per questa casa, che rimane comunque di proprietà per il 50% di mio marito? Dovrò accollarmi io tutte le spese? In particolare quali spese dovrò pagare io e quali andranno divise: mutuo, assicurazione casa, IMU, tassa rifiuti e altre tasse, manutenzione ordinaria e straordinaria. - Le spese da dividere andranno divise al 50% o proporzionalmente alreddito? 2. Assegno mantenimento: Mio marito ha un’azienda e può decidere lui quale stipendio prendere. Quanto posso ottenere come assegno di mantenimento per i bambini, considerando che avremo da pagare il mutuo e l’affitto di una casa ? C’è un modello per fare il calcolo preciso? Le spese considerate straordinarie (spese scolastiche, sportive, mediche.. dei bambini) vanno divise per forza al 50% o posso chiedere che vengano divise in modo proporzionale al reddito? 3. Mio marito si è rivolto ad un avvocato che si occuperebbe delle pratiche per entrambi se riusciamo a metterci d’accordo. E’ il caso che io abbia comunque un mio avvocato? Le spese legali vanno pagate al 50% o proporzionalmente al reddito? La ringrazio anticipatamente.   12354
Da ormai un anno la convivenza con mia moglie è diventata impossibile a causa dei continui litigi anche davanti ai nostri due figli. Sono quindi giunto alla decisione di separarmi, pur se mia moglie non è d’accordo. Vorrei quindi sapere qual è la differenza tra separazione consensuale e giudiziale.   1396
La casa in cui vivo con mio marito insieme ai nostri due figli è stata acquistata in comunione legale dopo il matrimonio. Mio marito ha rilasciato una fideiussione per la concessione di un fido sul conto corrente aperto dalla società di cui lo stesso è socio. Ora la società si trova in difficoltà economiche e la banca ha messo in mora sia la società sia mio marito, quale fideiussore, sollecitando la regolarizzazione della posizione debitoria. Sono quindi preoccupata per la casa in cui viviamo: la banca potrebbe pignorare anche la quota di mia proprietà?   1234