Quando le piantine cresceranno, dovremo legarle a un bastoncino o a una canna sottile, affinché non si pieghino. Dopo qualche settimana spunteranno i fiorellini gialli, che a poco a poco si trasformeranno in pomodori, prima verdi, poi rossi.

La morale? Che il cibo è un regalo della natura, ma soprattutto che è più bello scoprirlo da sé che sentirselo dire. 

 

Un libro adatto? Giardinieri in erba, di Emanuela Bussolati.